Hair style

Il cinema dietro le quinte, intervista a Rosario Adaldo

Oggi intervistiamo un parrucchiere del cinema, Rosario Adaldo, che ho incontrato sul set della serie televisiva “Amore, pensaci tu” e presto andrà in onda su Canale 5, prodotta da Publispei (Pubblicità Spettacoli Italiani) con la regia di Vincenzo Terracciano e Francesco Pavolini. Rosario, raccontami da quanti anni svolgi la tua professione… Sono parrucchiere da circa 30 anni, lavoro al cinema da 17 anni come capo-parrucchiere. Il film più famoso a cui hai partecipato? Ho lavorato al film “Il giovane Casanova” diretto da Giacomo Battiato, poi a diverse serie italiane, tra cui “Il peccato e la vergogna” – “Tutti pazzi per amore”. Che clima si respira sui set, quando lavori? Lavorare su di un set cinematografico è davvero complicato, puoi trovare di tutto. Dagli attori che collaborano e sanno esporti le proprie esigenze a coloro molto esigenti che trovano difetti in ogni lavoro che fai. Bisogna fare attenzione a quelli che si autogestiscono da soli, perché magari il regista chiede un look e l’attore si rifiuta di accettarlo… La bravura consiste nel riuscire a soddisfare diverse esigenze di tutti, in una sola piega! Un’attrice adorabile che hai incontrato sul set… chi è? Manuela Arcuri, mi ha lasciato un bel segno, è davvero una brava persona. rosario adaldo   La difficoltà più grande, che un parrucchiere può trovare sul set è…? La rivalità, la competizione. L’invidia fa parte di questo sistema, bisogna sapersi destreggiare.
“Per me il bello di una donna consiste nel voler decidere ogni giorno di darsi un’opportunità!”
Come? Risolvo tutto con la totale indifferenza (ride, n.d.r.) In questa serie, “Amore, pensaci tu” il tuo ruolo è di capo-parrucchiere, mi sai dire che tipo di gruppo sei riuscito a creare con i tuoi colleghi? Mi sono divertito tanto in questo progetto, sono felice di aver incontrato tanti colleghi con esperienza e professionalità. Siamo un gruppo coeso e non manca mai la battuta che smorza lo stress di fine giornata. Questo aiuta tantissimo per noi che sosteniamo ritmi a volte davvero pesanti! Spesso le donne comuni si ispirano a quelle dello spettacolo per scegliere il proprio stile, tu cosa hai da dire in merito? Direi che se una donna comune volesse imitare alla perfezione un’attrice, dovrebbe scendere ogni giorno di casa con un riflettore puntato alla testa! Roba impossibile. In verità, credo sia giusto prendersi cura di sé. Oggi esistono mezzi per tutti. Chiunque può farlo. Il mio consiglio è di non uscire mai di casa, senza essersi dati una sana pettinata, un po’ di trucco ed il gioco è fatto ;) Il cinema è per te…? Tutto ciò che non è realtà, è finzione. Un punto di vista critico, come mai? Bisogna sempre mettersi in discussione, anch’io sono critico con me stesso, poi però c’è l’altra faccia della medaglia del cinema, dove ogni elemento che lo caratterizza diventa magico. La tua più grossa soddisfazione? Svegliarmi la mattina e sapere di avere un lavoro che mi piace che mi sta aspettando.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Enza Angela Massaro è una giornalista pubblicista, laureata in Sociologia presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Lavora come docente di sociologia e comunicazione presso enti di formazione e nel tempo libero si dedica alle sue due passioni: la moda e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

18 − diciassette =