Comunicazione

Trovare lavoro nella comunicazione: le sfide di ogni giorno

Lavorare con la comunicazione non è semplice. Bisogna saper gestire tempi e contatti con i clienti e cercare di far quadrare i conti sotto ogni aspetto: remunerativo e professionale. Chi guarda dall’esterno i blogger crede che sia un lavoro cool e semplice. Non è affatto così. In questo articolo vi parlerò delle difficoltà che un free-lance incontra quando è nella costruzione della sua carriera. Prima di tutto è difficile farsi conoscere da un pubblico. Crearsi una community non è da poco, farsi seguire e leggere con regolarità da un gruppo di lettori è ancora più arduo. Non voglio essere catastrofista, ma davvero occorrono degli anni. La prima tappa da raggiungere è la fiducia che riusciamo ad instillare nei lettori e la soddisfazione di riuscire a realizzare loro un bisogno. Creare contenuti che insegnino qualcosa, che soprattutto portano alla soluzione dei dubbi, o ancora che diano dei risultati. Il mio lavoro si basa sulla creazione di blog, di gestione e amministrazione di pagine Facebook. Social media manager, detto in altri termini. Per farlo però occorre strategia. I tempi sono lunghi e spesso incontro molte difficoltà. Allora il punto da capire è come arginare gli ostacoli. Quali sono le maggiori trappole per un blogger? Ecco cosa ti fa sentire solo davanti al mondo! tumblr_the stock
  1. Avere dei clienti che non rispettano i piani stabiliti per una strategia marketing.
  2. Avere clienti che prima decidono di fare un percorso insieme e poi ti abbandonano sul più bello, andando a vanificare i tuoi sforzi e venendo meno agli accordi economici.
  3. Avere dei clienti che si interpongono al tuo lavoro, credendo di saperne più di te.
  4. Avere i vuoti di idee e contenuti per fare engagment sui social.
  5. Vivere l’instabilità economica di una professione da free-lance, con periodi impegnativi ad altri totalmente assenti di lavoro.
  6. Mediare costantemente le esigenze altrui con le nostre.
  7. Essere confusi per “tuttofare”. Io, ad esempio, sono una giornalista ed una blogger, in più lavoro come creatore di contenuti e spesso mi devo ritrovare a creare banner oppure gestire la grafica pubblicitaria che proprio non mi compete.
  8. Bisogna stare attenti a coloro che prima ti chiedono una consulenza, accettano i consigli, rubano le idee e spariscono.
  9. Alcuni poi pagano sempre di meno, rispetto a ciò che dovrebbero fare.
  10. La difficoltà maggiore è quando sei costretto a fare un lavoro con persone poco elastiche.
Tutti questi ostacoli, come si superano? Esiste una soluzione unica: farsi rispettare come professionista. A questo punto, ci chiederemo come sia possibile tutto questo, ebbene, basterà partire dalla consapevolezza che stiamo offrendo un servizio e come tale deve essere riconosciuto. Dopo vari anni di esperienze sono riuscita a trovare queste soluzioni.
  1. Ho capito che bisogna organizzare il lavoro con un calendario editoriale e con una strategia da definire, minima di tre mesi per lavorare ed ottenere i primi risultati.
  2. Stabilisci sempre il costo del tuo lavoro, all’inizio di ogni patto e non cambiarlo nel corso del tempo.
  3. Attivati nella ricerca costante di nuovi clienti.
  4. Non regalare troppi contenuti gratuiti a chi non è pronto ad investire nemmeno cinque centesimi per la tua attività.
  5. Fatti pagare in anticipo, possibilmente.
  6. Diventa protagonista tu del tuo lavoro, non farti dire agli altri cosa devi o cosa non devi fare.
  7. Impara ad aspettare, lo so, la pazienza è la virtù dei forti e non è un semplice detto, ma la pura verità.
  8. Rispettati e ti rispetteranno.
  9. Non aver paura di esprimere il tuo valore oggettivo in termini di remunerazione, valutando il tempo e le energie che diversi lavori ti richiedono.
  10. Fai in modo che gli altri si innamorino della tua professione.
Se ti piacciono questi consigli e vuoi comunicarmene degli altri, non esitare a lasciarmi un commento, sarò ben lieta di risponderti.
Condividi su
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Enza Angela Massaro è una giornalista pubblicista, laureata in Sociologia presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Lavora come docente di sociologia e comunicazione presso enti di formazione e nel tempo libero si dedica alle sue due passioni: la moda e la fotografia.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *